Ippica

La domenica ippica tra luci ed ombre.

Allegra Wf.jpg

Uno dei più classici double face ha caratterizzato l'ultima giornata ippica di un febbraio quasi primaverile. A colpire positivamente le due vittorie facili-facili realizzate nel doppio Premio Firenze rispettivamente da Blackflash Bar magistralmente guidata da Santo Mollo nella prova riservata alle femmine e Bonjovi MMG con un mai troppo applaudito Giampaolo Minnucci in quella dei maschi.

facebook

Il Prix de Paris a concludere il meeting d'Hiver a Vincennes.

Delia.jpg

Titoli di coda per quanto riguarda le grandi prove invernali con un Prix de Paris che porta in pista, nell'ultima domenica di febbraio, 15 soggetti con differenti aspettative. Ci sarà Delia du Pommereux con Raffin in sediolo a riaffermare un momento eccellente di condizione, cercherà una rivincita Davidson du Pont con J.M.Bazire mentre vorrà mostrare a tutti di gradire molto la distanza Moni Viking. Tra i partenti occhio poi a Tony Gio chiamato a difendere il tricolore unitamente a Valzer di Poggio con Nicolas Bazire in sulky e Violetto Jet affidato a Nivard.

facebook

Trotto. Nel doppio Premio Firenze sarà en plein per Gocciadoro?

Bella Winner.jpg

L'ultima domenica di febbraio occhi puntati al Visarno per un Premio Firenze diviso in due prove con le femmine impegnate nella quarta corsa e i maschi nella sesta. Salvo defezioni saranno 14 le femmine di 4 anni che si porteranno al via e leggendo l'elenco si ritrova in pista una Blackflash Bar con Santo Mollo. Peccato per la figlia di Oropuro Bar il brutto numero esterno ma se in condizione potrebbe creare non poche difficoltà alle altre pretendenti alla vittoria di questo doppio chilometro con un montepremi di € 88.000.

facebook

Il "cavallo-atleta" è una realtà.

Finalmente. E' la prima parola che viene da pronunciare dopo aver conosciuto quanto deciso nell'ultima riunione del Consiglio dei Ministri: il riconoscimentoo dello status di atleta al cavallo. Naturalmente la riforma dovrà avere il suo iter con il passaggio e approvazione del Parlamento e della conferenza Stao-Regioni ma siamo ad un punto di non ritorno.

facebook

Ippica. Bentornato Gabriele.

Gabriele Malune.jpg

Come si suol ripetere: tutto bene quel che finisce bene. Dopo 6 mesi di inattività venerdi scorso è ritornato in sella nella quinta corsa di Lingfield il fantino Gabriele Malune. Un rientro più che positivo per il 25enne barbaricino di Oliena avendo ottenuto la sua vittoria numero 73 in sella al baio di 4 anni Soldier On Parade. Un successo che ha allontanato il ricordo della brutta caduita rimediata il 3 agosto 2020 all'ippodromo di Great Yarmouth che portò anche all'abbattimento del cavallo Lord Chapelfield.

facebook

A La Maura nel G.P. Locatelli il finish di Deimos Racing

Andreghetti.jpg

Palpitante, emozionante incredibilmente bello, insomma di tutto e di più quanto regalatoci dai protagonisti del Gran Premio  Mario Locatelli disputato questo pomeriggio all'ippodromo milanese de La Maura. Partito con il botto della squalifica per rottura prolungata di Ua Uka e Zefir la corsa è poi proseguita con il graduale avvicinamento di Zaccaria Bar alla testa della corsa che vedeva Vincerò Gar saldamente primo seguito da Deimos Racing e Showmar.

facebook

Pisa. A Mr.Gualano la vittoria nel Premio Barbaricina

San rossore2.jpg

Bellissima corsa. Questo in sintesi quell che si può affermare di quanto mostrato dai cavalli protagonisti dell'edizione 2021 del Premio Barbaricina all'ippodromo di San Rossore. Entusiasmante quanto sono apparsi sul rettilineo finale tutti i cavalli schierati a ventaglio con My Grey Hope che dall'interno tentava di staccarsi per poi allungarsi verso il traguardo. Al suo inseguimento il più veloce a reagire era Mr.Gualano che guadagnava terreno sul battistrada e negli ultimi metri raggiungeva e superava la grigia di 5 anni per andare a vincere il 25° Premio Barbaricina.

facebook

Premio Barbaricina clou della domenica di San Rossore

San rossore2.jpg

Sono sette le corse previste dal programma che prenderà il via alle 13:30 con il Premio intitolato a Carlo Carlini, gentleman rider brianzolo uno degli artefici negli anni '60 del rilancio a Pisa del galoppo, ma che avrà il suo punto massimo di attenzione nel Premio Barbaricina primo handicap principale dell'anno. Una corsa  che si svilupperà sulla distanza dei 1750 metri con un montepremi  di €18.700 riservata a cavalli di 4 anni ed oltre e che in questa edizione vedrà alla partenza 12 purosangue.

facebook

Milano. Un Gran Premio Locatelli tutto italiano

Ippodromo La Maura.jpg

Nessuna presenza straniera nella corsa che chiuderà la prossima domenica ippica milanese. Al momento in cui scriviamo queste note di presentazione non sono annunciati ritiri e quindi dovrebbero essere in 14 a prendere il via alle ore 16:20 per aggiudicarsi l'edizione 2021 del G.P. Mario Locatelli (Gr.III mt.1650 €40.040). Una corsa dal pronostico non facile per la presenza di diversi soggetti in grado di ben figurare. Cosa questa che disorienterà non poco gli scommettitori tentati dall'individuare oltre il vincente anche la terna all'arrivo.

facebook

Vincennes. Nel Prix de Chateurenard torna in pista Victor Ferm

Victor ferm.jpg

Il dubbio è se avrà o meno ritrovato la piena forma. A verificarlo sarà il Prix de Chateurenard in programma il prossimo giovedi 18 febbraio a Vincennes.Victor Ferm, 7 anni figlio di Nad Al Sheba, di soddisfazioni in carriera ne ha raccolte non poche: 18 vittorie e 19 piazzamenti in 62 corse disputate ma a far male resta la squalifica per rottura prolungata rimediata nell'ultimo Prix d'Amerique dura da far scomparire.

facebook

Centri Ippici

facebook