XXXII Giochi Olimpici di Tokyo 2020: bene gli azzurri nel Cross-Country

cavallo in branco ...jpg

Giornata di cross country oggi, domenica 1 agosto, per la disciplina del Concorso Completo in occasione dei XXXII Giochi Olimpici estivi di Tokyo 2020.
Il tracciato è stato progettato dallo statunitense Derek Di Grazia, impegnativo, quanto spettacolare composto da 23 salti per un totale di 36 sforzi, dalla lunghezza di 4420 metri da percorrere a una velocità di 570 metri al minuto.
Al Sea Forest XC Course, grande attesa per la seconda spettacolare gara di Cross, che ha avuto inizio alle 7,45 ore locali di domenica 1° agosto.


Il percorso era più corto rispetto a quelli che normalmente siamo abituati a vedere, ma certo non meno temibile.

Arianna Schivo e Quefira de L’Ormea, hanno chiuso con un bellissimo netto agli ostacoli e 2,80 penalità sul tempo con un complessivo negativo personale di 45.70 dopo la seconda prova.Vittoria Panizzon su Cillius, attualmente 25ma nella classifica individuale, ha chiuso con un percorso netto e 3,60 penalità sul tempo mentre Susanna Bordone su Imperial van de Holtakker (28ma) conclude ma con  11 penalità nel tempo.

Domani, Lunedì' 2 agosto, i cavalli saranno sottoposti tutti alla seconda horse Inspection  per continuare la competizione e terminare con la prova di salto ostacoli.
Al termine della prova di Cross-country a guidare la classifica a squadre è la Gran Bretagna (78,30), mentre leader della graduatoria individuale è il britannico Oliver Townend su Ballaghmor Class (23.60 pn), che ha scalato la vetta della classifica detenuta fino a ieri dal campionissimo tedesco Michael Jung, proprio per gli 11 punti negativi accumulati oggi dal Campione olimpico in carica, proprio a causa dell’attivazione di un “pin”.   

Classifica:

- 1° il britannico Oliver Townend su Ballaghmor Class (23.60);
- 2° la tedesca Julia Krajewski su Amande de B’Neville (25.60)
- 3° la britannica Laura Collett su London 52 (25.80).

Team
- 1° Gran Bretagna (78.30)
- 2° Australia (96.20)
- 3° Francia (97.10).

L'Italia è risalita
Le azzurre risalgono dal 15° al 7° posto provvisorio dopo la seconda prova

 

HSJ m.n. 

foto mari hongisto

facebook

Centri Ippici

facebook