Veterinaria: la prevenzione della colica.

colica.jpg

Coloro che fanno parte del mondo equestre (grooms, proprietari e cavalieri), sanno che la colica è la principale situazione da evitare.
La colica infatti è una delle più frequenti cause di decesso per i cavalli, colpisce all'improvviso e bisogna essere tempestivi e pronti nel trattarla.
Vi sono però dei piccoli accorgimenti che, se opportunamente osservati, vi eviteranno o comunque ne ridurranno sensibilmente l'insorgere delle coliche nel tempo.

1 - Il primo passo è che il cavallo deve avere a disposizione sempre acqua fresca e pulita (cambiata almeno una volta al giorno) nel box.
L'assunzione di acqua è fondamentale per la digestione soprattutto nel caso in cui il cavallo assuma regolarmente grandi quantità di fieno; l'acqua serve ad evitare che quest'ultimo, ingerito, rimanga troppo denso e formi una sorta di tappo nello stomaco del cavallo.
Se notate i secchi destinati all'abbeveraggio nei box asciutti o con poche dita d'acqua, significa che i cavalli non bevono abbastanza.
La soluzione ideale è l'installazione di beverini automatizzati nei box: l'acqua è così disponibile ogni volta che il cavallo ne abbia la necessità, è sempre fresca e riduce di molto il lavoro dello stalliere.
E' importante però pulire e controllarne il funzionamento dei beverini regolarmente.
Spesso i cavalli hanno l'abitudine di consumare anche la paglia della lettiera, perciò se il vostro cavallo ha la lettiera in paglia è probabile che oltre al consumo di fieno somministrato mangi anche la paglia nel box, in questo caso è bene stare ancora più attenti che assuma abbastanza acqua per impedire occlusioni intestinali.

2- Il secondo accorgimento riguarda la gestione del cavallo.
Il cavallo deve uscire tutti i giorni: il movimento riduce il rischio di coliche, se non potete montarlo abbiate cura di metterlo al paddock, accordatevi con il gestore della scuderia perchè venga mosso (alla longe, alla giostra o al paddock, oppure trovate qualcuno di fiducia che possa montarlo per voi), ma non lasciatelo in box.
Il cavallo è biologicamente progettato per pascolare, perciò trascorrere tutto il tempo nel box senza muoversi è contro la sua natura e ciò che è contro la sua natura gli reca danno.
Il movimento dopo i pasti è indicato a patto che non sudi, per non interferire nella digestione: portatelo a fare una passeggiata o lasciatelo in paddock.
L'incidenza di coliche è più alto nelle scuderie dove i cavalli sono in stallo nei box rispetto a quelli dove vengono messi al paddock, perchè in quest'ultimo caso i cavalli hanno la possibilità di muoversi costantemente e liberamente.

3- L'alimentazione. Variare tipologia o quantità di alimentazione troppo in fretta può portare ad attacchi di colica, perciò abbiate senno di rivolgervi ad un nutrizionista che vi indichi la giusta alimentazione proporzionata al tipo di lavoro che svolge il vostro cavallo.
Se volete passare dallo stallo in box al pascolo fatelo gradualmente: se il vostro cavallo non è abituato a pascolare si getterà voracemente sull'erba ed il suo stomaco non avvezzo a questo tipo di alimentazione starà male.
Prima un'ora o due al giorno, poi qualche ora in più, fino a che potrà stare fuori anche tutto il giorno con grandi benefici.

4- Il vermifugo. Anche i vermi intestinali possono causare coliche, perciò è bene sottoporre il vostro cavallo al trattamento vermifugo periodico, sempre consultando il vostro veterinario di fiduacia.

5- Anche quando trasferite il cavallo in una nuova struttura, valutate sempre con attenzione i vari parametri del centro in cui intendete registrarlo: gestione e alimentazione soprattutto.
Evitate i centri ippici che lasciano più giorni i cavalli in box, prediligete quelli che hanno installati i beverini, controllate che il regime di alimentazione sia compatibile con il vostro cavallo, oppure abbiate cura di passare al nuovo regime di alimentzione gradualmente, come spiegato sopra.
Non esagerate con le carote, se il cavallo mangia regolarmente rischiate il sovraccarico dell'apparato digerente e di conseguenza la colica.

6- Non ritirate il cavallo ancora sudato nel box. In inverno, ma soprattutto nella stagione intermedia quando imperversano gli sbalzi di temperatura abbiate cura che prima di lasciare il cavallo in box sia asciutto: per asciugarlo potete utilizzare un panno morbido oppure la paglia del box. Una coperta da lavoro in pile impedirà al vostro cavallo di prendere freddo nei momenti immediatamenti precedenti e successivi al lavoro.

Con questi accorgimenti potrete evitare situazioni angosciose e corse dal veterinario, il vostro cavallo vi ringrazierà.

LM

 

facebook

Centri Ippici

facebook