Da: "La zoppia del cavallo, conoscere per capire" del dott. Vittorio Meschia.

IMG_20200501_131331...jpg

Parte tendinea
La parte tendinea è costituita da:
1) estensore della falange che si innesta sulla faccia anteriore del triangolare.
2) il flessore profondo delle falangi scorre sulla faccia tendinea del navicolare che funge da carrucola e va ad innestarsisulla faccia soleare del triangolare.
Parte circolatoria
La parte circolatoria venosa e arteriosa digitale, è costituita da un grosso plesso, detto plesso solare.
a) ramo arterioso digitale
b) plesso venoso
c) nervo palmare con le branche digitale anteriore e posteriore
d) plesso solare.
La parte nervosa è costituita dai nervi plantari laterali e mediale, che all'altezza del nodello si dividono in due branche: il digitale posteriore che innerva la parte posteriore del piede e il digitale anteriore che a volte ha una diramazione, il digitale mediano, che innerva la parte anteriore del piede.
La parte elastica è costituita dal cuscinetto plantare digitale elastico, posizionato sotto il fettone.
Meccanica del piede
Nell'appoggio sul terreno le due branche del fettone vengono compresse e, per la loro conformazione a V  e per la loro elasticità, si aprono appiattendo la lacuna mediana e le laterali, spingendo così di lato le barre, le cartilagini alari e i talloni. Tramite lo schiacciamento del cuscinetto plantare, con la spinta delle barre e dei talloni di lato, le ali e il corpo della suola si appiattiscono aumentando la loro superficie. Si avrà una modifica in espansione dell'orlo plantare e nello stesso tempo delle mammelle, dei quarti e dei talloni.
Questa fase si chiama diastole: nella diastole il piede allarga la sua superficie offrendo una maggiore stabilizzazione ed equilibrio al corpo, una maggiore ricezione delle pressioni ed una equilibrata distribuziobe verso l'alto dei carichi.
Quando il piede si stacca dal terreno avviene il fenomeno contrario. In assenza di pressioni, la meccanica agisce in senso inverso e riporta il piede alla sua forma primitiva. Questa fase si chiama sistole. I termini sistole e diastole sono stati presi "in prestito" alla cardiologia. La sistole del cuore è infatti la fase in cui il cuore si rilassa e si riempie. Forse non è causale questa analogia con la funzione di pompa cardiaca, perchè in effetti il piede del cavallo è proprio "il cuore" del movimento del cavallo.

Horse srl edizioni.

© Riproduzione riservata

facebook

Centri Ippici

facebook