Giochi Olimpici e Paralompici di Tokio 2020

Nel salvaguardare la salute di tutti i soggetti coinvolti e contribuire al contenimento di COVID-19, il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) oggi (22 marzo) ha annunciato che valuterà l'attuale situazione sanitaria globale e il suo impatto sui Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo 2020 , compreso lo scenario di rinvio.

A seguito dell'annuncio, il presidente dell'IPC Andrew Parsons ha dato la seguente reazione:

"L'IPC e io sono certo, l'intero movimento paralimpico, sosteniamo pienamente la decisione del CIO di esaminare gli scenari potenziali relativi ai Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo 2020, compreso il rinvio.

“La vita umana è molto più importante di qualsiasi altra cosa e attualmente è fondamentale che tutti, compresi gli atleti, restino a casa per aiutare a prevenire l'ulteriore diffusione di questa orribile malattia che sta colpendo la comunità globale

“In relazione ai Giochi, la salute e il benessere di ogni singola persona presente è la priorità numero uno e prendere questa decisione è assolutamente la cosa giusta da fare, considerando la situazione senza precedenti che attualmente affrontiamo.

“Le prossime quattro settimane forniranno tempo per vedere se la situazione sanitaria globale migliora, offrendo allo stesso tempo una finestra di opportunità per esaminare diversi scenari qualora le date dei Giochi dovessero essere cambiate.

"Come puoi immaginare, cambiare potenzialmente le date dei Giochi Olimpici e Paralimpici è un'enorme sfida logistica e l'IPC supporterà il CIO in ogni fase del processo."

IPC Press Releases

facebook

Centri Ippici

  • show jumping usa
facebook