Osteopatia equina - Il massaggio connettivale anche per i cavalli

FM Ost. Animale 1.JPG

Il massaggio connettivale è un tipo di massaggio caratterizzato dall'esecuzione di tecniche di manipolazione che agiscono in profondità nei tessuti.
Come preannuncia il nome, agisce direttamente sul tessuto connettivo ed è impiegato prevalentemente in ambito umano, ma da pochi anni si esercita anche in quello equino.
Questo tipo di trattamento non solo permette di contrastare o alleviare i disturbi localizzati, ma è altresì in grado di esercitare effetti riflessi su organi e tessuti situati ancora più in profondità.
Tramite questa tecnica si vanno a trattare principalmente muscoli e organi, sia per via diretta che riflessa, con ripercussioni fluidiche, circolatore e articolari.
Parliamo infatti di una forma di riflessoterapia che prevede la stimolazione superficiale di determinate parti del corpo allo scopo di ottenere un effetto benefico "di riflesso" a tessuti e organi situati in profondità, anche in sedi differenti da quella in cui avviene la manipolazione.

Ad esempio andando a stimolare la zona coccigea avremo poi ripercussioni sull’intestino tenue, oppure con l’area dell’ultima toracica e della prima lombare lavoreremo il pancreas.
La cosa interessante è che può essere utilizzato come tecnica dopo una classica valutazione osteopatica o come valutazione e trattamento nello stesso momento.
Per cui, l’intera seduta potrà vertere solo sul massaggio connettivale che sarà sia l’indicatore di eventuali problematiche, che costituirà il trattamento vero e proprio.
Personalmente lo utilizzo in quei cavalli che non amano essere toccati tanto o che non accettano le classiche tecniche osteopatiche: durante il trattamento l’unica area che lavoro è il dorso.
La parola massaggio non deve illudere ad una tecnica dolce e rilassante… anzi, spesso il tocco è profondo e ripetuto più volte nella stessa area, magari quella dolorosa o fastidiosa.
Questa tecnica è stata "inventata" per caso da Elisabeth Dicke, fisioterapista tedesca a cui i medici diagnosticarono disturbi circolatori a carico degli arti inferiori, tanto gravi da spingerli a valutare l'idea di un'eventuale amputazione.
Costretta a letto per via di questa condizione, Dicke iniziò ad accusare dolori e ispessimento cutaneo nell'area del grande trocantere e del sacro.
Nel tentativo di ottenere sollievo, la fisioterapista tedesca cominciò a praticarsi in maniera autonoma delle trazioni manuali in corrispondenza di queste precise zone.
Con l'esecuzione quotidiana di questo auto-massaggio, Dicke non solo ottenne un miglioramento in termini di dolore, ma riscontrò benefici anche a livello della circolazione arteriosa, grazie ai quali gli arti inferiori iniziarono a dare segni di miglioramento, fino alla scomparsa della sintomatologia.

Il massaggio connettivale trova impiego in caso di:

- Dolore di diverso tipo
- Disfunzioni organiche
- Problemi circolatori
- Trigger point
- Contratture, rigidità e/o tensioni muscolari
- Disturbi connessi all'assunzione di una postura scorretta
- Sintomi derivanti da disturbi del tessuto connettivo

A differenza degli altri tipi di massaggio, quello connettivale non si avvale dell'utilizzo di creme od oli e la manipolazione non viene effettuata utilizzando tutta la mano, ma solo le dita, andando a praticare principalmente trazioni profonde e lente.
L’area trattata è il tronco, sia dorsalmente che, se possibile, ventralmente.
Le reazioni che si possono avvertire nel post-trattamento sono di tipo neuro-riflesso e irritazioni cutanee momentanee.
Spesso e volentieri, il massaggio connettivale viene praticato su aree doloranti e infiammate, per questo, può essere doloroso durante la seduta, ma con il termine delle manipolazioni si riscontra sollievo prolungato.
Hai mai provato questo tipo di trattamento sul tuo cavallo? Io ho riscontrato numerosi miglioramenti nei soggetti ai cui l’ho applicato.

Foto e testo Francesca Motta, Esperta in Osteopatia Animale

Ripr. riservata HSJ | Instagram: @horseshowjumping.tv | Facebook: @horseshowjumping.tv

facebook

Centri Ippici

facebook