McLain Ward vince la Tourmaline Oil Cup allo CSIO Spruce Meadows Masters

Photo (c) Rolex Grand Slam - Ashley Neuhof_.jpg

In un ventilato e autunnale pomeriggio calgariano, 28 combinazioni di cavalli e cavalieri in rappresentanza di 12 nazioni hanno disputato la classe principale del venerdì al CSIO Spruce Meadows 'Masters', la Tourmaline Oil Cup da 1,55 metri. Il leggendario course designer Leopoldo Palacios ha impostato i binomi - che includevano tre degli attuali primi 10 cavalieri del mondo - 12 ostacoli di prova, con il venezuelano e il suo team di assistenti che hanno fatto pieno uso del vasto e iconico International Ring.

L'americano McLain Ward ha impostato il ritmo iniziale con la sua cavalla baia di 15 anni, HH Azur, andando chiaro in un tempo di 72.51s, entro il limite di 75 secondi. Il connazionale Kent Farrington e il suo castrone di 14 anni, Creedance, sono sembrati in forma smagliante, girando sul percorso senza errori. In uno spettacolo di dominio americano, il vincitore del CP 'International' del 2019, presentato da Rolex, Beezie Madden e il suo stallone di 15 anni allevato a La Silla, Breitling LS, hanno anche fatto un lavoro leggero sul percorso di 15 recinti. Per la gioia della folla, le beniamine di casa Tiffany Foster e Erynn Ballard sono passate allo shoot-out, entrambe all'estero con i loro talentuosi cavalli di 10 anni, Hamilton e Gakhir rispettivamente. L'egiziano Nayel Nassar, in forma, e il suo castrone veterano di 19 anni, Coronado, sono stati raggiunti nel jump-off dal brasiliano Eduardo Menezes e dal suo stallone H5 Chagauns e dall'australiano Rowan Willis con il suo stallone grigio Ashton Dakota.

Il primo a partire nello spareggio è stato il recente argento olimpico McLain Ward, che ha stabilito un tempo di 37.38s, che sembrava difficile da battere, dopo che i successivi sette cavalieri - Rowan Willis, Kent Farrington, Eduardo Menezes, Erynn Ballard, Beezie Madden e Tiffany Foster - non sono riusciti a superare lo spareggio a otto recinti senza penalità. L'ultimo a partire, era evidente che Nayel Nassar stava giocando sul sicuro, con le sue mire fissate sul secondo posto, alla fine tagliando il traguardo senza un errore e finendo secondo dietro il meritato vincitore, McLain Ward.

Sulla sua vittoria e sulla splendida performance della sua cavalla HH Azur, il due volte medaglia d'oro olimpica ha commentato: "Non so se l'ho fatto particolarmente meglio di qualsiasi altro cavaliere, ha semplicemente saltato meglio! In realtà non ero sconvolta dalla mia posizione nello spareggio. Stavo solo andando a cavalcare il mio piano, so quali sono i suoi punti di forza e le sue debolezze a questo punto, e ho pensato che se avessi messo un po' di pressione ci sarebbe stato qualche errore e così è stato.

"HH Azur salterà la Coppa delle Nazioni domani per la nostra squadra, e poi Casper, uno stallone che mi sono portato dietro, che è un saltatore fenomenale e ha avuto una forte estate in Europa, è il cavallo che sto puntando verso il grande Grand Prix di domenica".

www.rolexgrandslam.com | Foto: Rolex Grand Slam - Ashley Neuhof

HSJ

facebook

Centri Ippici

facebook