Indigeni all'estero nel fine settimana. Con quali speranze?.

VernissageGrif 1.jpg

Sgombriamo il campo sul perché questo correre all'estero e riconosciamo che i montepremi offerti in altre Nazioni in "normali" eventi ippici in Italia sono riscontrabili soltanto per i Gran Premi. Eppure, molto spesso, nemmeno riescono ad eguagliare le cifre a più zeri messe in palio all'estero.
Scritto questo andiamo ad analizzare quello che possibilmente ci si attende da alcuni soggetti che saranno in pista questo fine settimana in alcune Nazioni europee. Iniziamo da VERNISSAGE GRIF rimasto in Svezia dopo il mancato invito all'Elitloppet e che ad Ostersund sabato prenderà il via nello Jamtlands Stora Pris un Gruppo 2 distanza mt.2140 con montepremi di 1.314.000 corone svedesi pari a €130.086,00. 

In sediolo il suo allenatore Gocciadoro che partira con il penultimo numero dei 10 cavalli iscritti al Premio. Una posizione che permetterà al driver di Noceto di poter studiare in corsa la tattica migliore da attuare. Tra gli avversari va inserita BAHIA QUESNOT la femmina allenata da Junior Guelpa alla ricerca di una vittoria che manca dallo scorso gennaio nel Premio De Cornulier a Vincennes. Senza dimenticare di citare tra i possibili all'arrivo WILD LOVE vincitrice nell'ultima uscita a fine maggio a Solvalla in un Gruppo 1 su distanza molto più impegnativa e che si avvierà alla corda e l'americano MISSLE HILL  che vanta 6 vittorie e 2 piazzamenti nelle 8 corse disputate nell'ultimo anno.

Sul podio potrebbero finire anche UPSET FACE il 5 anni allenato da Adrian Koljini o HAIL MARY il 5 anni battuto di un nulla a metà maggio a Umaker nel Memorial Berth Johanssons da Don Fanucci Zet vincitore a Solvalla dell'Elitloppet. Altro indigeno impegnato questo venerdi ma in Francia a Vincennes sarà CHARMANT DE ZACK nel Premio De Gien un Gruppo 3 sulla distanza dei 2700 metri con un montepremi di € 70.000. Il figlio di Vivid Wise As è alla ricerca di un successo che manca dall'eliminatoria maschile del Premio Anact disputato a Capannelle lo scorso ottobre.

Naturalmente il suo allenatore Marco Smorgon si augura che la corsa francese sia la svolta buona anche se gli avversari sono tra quelli che si definiscono "tosti" iniziando dall'imbattuto IZOARD VEDAQUAIS e continuando con il tedesco USAIN LOBELL che arriva da una vittoria ottenuta a Copenaghen seppur su distanza più breve.

Puntare comunque ad entrare in premiazione sarebbe già per l'indigeno portacolori di Renato Bruni già un buon risultato. Sempre in Svezia ma ad Aby saranno in pista questa sera alcuni indigeni che aspirano a buoni risultati ad iniziare dal 3 anni  CROWN WISE AS proseguendo con il 6 anni ZENITH LB, la 4 anni BEE KRONOS,  la 5 anni AURORA SHOW che arriva da una bella vittoria colta in quel di Treviso, la 5 anni ACREDULA R.L. con una seconda moneta a Vaggeryd  lo scorso maggio. Buone speranze per il 4 anni BALBOA LUX che tenta un poker mentre  BENITO ROC  il 4 anni allenato da Riccardo Bianchi alla ricerca di un piazzamento che manca da tempo. IL 3 anni CANADIAN AS arriva dal successo colto ad Halmstad lo scorso mese di maggio e tenta di ripetersi, mentre la 3 anni COCO CHANEL è alla ricerca di un successo che manca da febbraio colto a Villanova d'Albenga. CICLONE TAV il 3 anni allenato da Gennaro Casillo, ultimo indigeno a scendere in pista ad Aby, tenterà di entrare in premiazione. (Brudel) 

Ph varenne.it 

facebook

Centri Ippici

facebook