Trattamento di manipolazione veterinaria alla Palm Beach Equestrian Clinic di Wellington

Dr Lukens PBIEC.jpg

Esperto di manipolazione: un caso di studio di manipolazione medica veterinaria
La Palm Beach Equine Clinic è la clinica veterinaria ufficiale dell'Adequan® Global Dressage Festival a Wellington, in Florida. La vicinza con il Palm Beach International Equestrian Center e la fedeltà verso i concorrenti dell'AGDF ha assicurato e continua ad assicurare un facile accesso per ottenere le migliori cure e far fronte alle esigenze di salute dei cavalli.
Quando il "chiropratico" si reca sul posto per "aggiustare" il cavallo, quello che viene fatto si definisce tecnicamente manipolazione medica veterinaria che il Dr. Ryan Lukens, Medico Veterinario alla Palm Beach Equine Clinic, definisce come l'arte di migliorare il movimento a livello segmentale, quindi a livello delle ossa, dei tessuti molli e dei nervi. L'obiettivo finale della manipolazione medica veterinaria è quello di permettere il libero movimento del corpo del cavallo, ripristinando la normale grado di mobilità.
Il modo in cui il Dr. Lukens determina quali segmenti manipolare è attraverso la palpazione o attraverso l'esame obiettivo di una diminuzione delle capacità di movimento dell'animale.
Questi trattamenti non hanno solo la capacità di ridurre il dolore e l'indolenzimento del cavallo, ma vanno inoltre a ridurre la compensazione che gli animali mettono in atto quando un'area del proprio corpo non si muove o funziona correttamente.
Spesso la compensazione è proprio ciò che causa lesioni nei cavalli sportivi. Interventi regolari di un Medico Veterinario certificato possono aiutare l'atleta a mantenere il suo equilibrio natura e la normale ampiezza di movimento per poter eseguire le proprie performances al massimo delle proprio capacità.
La manipolazione medica può giovare a tutti i cavalli, da quelli da pascolo a quelli da Gran Premio. Questi trattamenti vanno a rilassare i nervi associati alla risposta di "lotta o fuga", migliorando lo stato di salute generale dell'animale: a livello dello stomaco ad esempio possono portare alla neutralizzazione degli acidi, oppure possono indurre un abbassamento della pressione sanguigna o dei livelli di cortisolo in circolo (l'ormone dello stress) e, infine, aiutano a rafforzare il sistema immunitario.
Un caso particolare riportato dal Dr Lukens riguardava un castrone Warmblood olandese di 9 anni che si stava allenando per il Third Level Dressage. L'esemplare era in sovrappeso di circa 300 libbre ed era molto schivo, tanto timido da non riuscire nemmeno a mettergli una maschera antimosche. Durante il lavoro presentava una zoppia a carico dell'anteriore destro e rigidità a sinistra quando era a mano sinista. L'equilibrio è essenziale sempre, ma nel dressage lo è ancora di più  e quel cavallo stava lottando per compensare quel disequilibrio.
Il cavallo mostrava cavità a livello della muscolatura del collo che indicavano l'atrofia dei muscoli paracervicali, fenomeno non normale in un esemplare sano e non stressato.
Anche se questi eventi sono abbastanza frequenti, potrebbero essere sintomo del fatto che i nervi dell'animale non funzionano correttamente, provocando una insofferenza della muscolatura che risulta quindi limitata nel movimento . Quel cavallo in particolare presentava un movimento limitato del collo sia verso sinistra che verso destra a causa di un problema a livello delle vertebre cervicali 5,6 e 7.
Secondo quanto ha dichiarato lo stesso Dr. Lukens "La conoscenza approfondita dell'anatomia da parte di un veterinaria e la comprensione di quando non manipolare un cavallo è la chiave del benessere dell'animale. La manipolazione medica è un trattamento sicuro se eseguita da un professionista, nelle circostanze corrette".
Il Warmblood olandese ha tollerato i trattamenti a cui il Dr Lukens lo ha sottoposto ed era molto meno teso alla palpazione della muscolatura del collo, o quando veniva toccato sul viso o sulle orecchie. Dopo quattro settimane di terapia in sole due sessioni, i muscoli sono apparsi più "pieni" e sani, segnalando un grande miglioramento nello stato di benessere del cavallo.
Sul lato sinistro del collo la massa muscolare era diventata convessa, il che significava la ripresa del corretto tono muscolare.
Le sedi dei trattamenti erano circoscritta al collo e alla testa e alla fine del ciclo il cavallo aveva perso 100 libbre di grasso tramite l'allenamento, che continuava comunque a svolgere, e la zoppia a carico dell'anteriore destro era migliorata notevolmente senza ricevere alcuna manipolazione diretta a livello dell'arto.
Press Release Jump Media PBEC
Photo: Dr. Ryan Lukens adjusts a horse's back to allow for more free movement and comfort. Photo courtesy of Palm Beach Equestrian Clinic (PBEC)

AC

HSJ

facebook

Centri Ippici

facebook