L'equitazione in sicurezza: come comportarsi in scuderia

cavalli in scuderia...png

Proseguiamo con accorgimenti e consigli da tener utili nelle nostre lunghe e appassionanti giornate in scuderia.
L'ultima puntata trattava di come è opportuno comportarsi e muoversi durante la pulizia del proprio cavallo.
Testa contro testa non è una posizione sicura e conveniente: in conseguenza di un movimento improvviso del muso del cavallo, dal basso verso l'alto, potreste essere colpiti sotto il mento o al volto. inoltre, in posizione frontale, il cavallo animale preda, sarà meno disponibile a tollerare le vostre azioni; egli tenterà di indietreggiare; ingenerando così situazioni pericolose.
Durante il pasto evitte di avvicinarvi al cavallo: potrebbe calciare o mordere in preda al timore che qualcuno lo privi della meritata razione.
Se proprio non resistete alla tntazione di accarezzarlo mentre consuma il pasto (in questo predico bene e razzolo male) avvicinatevi a lui lentamente, in modo tale che possa vedervi e state alla larga dagli arti posteriori; se è minaccioso mostrategli preventivamente una carota o qualche leccornia.

Nelle giornate calde prima di governare il cavallo, cospargetelo di liquidom repellente contro gli insetti; a volte i cavalli calciano, rampano, sgroppano al solo fine di liberarsi di una mosca o di una zanzara.

Tenete a mente che alcuni  cavalli non tollerano il rumore del dosatore soray o la sensazione del liquido vaporizzato sulla pelle; in questi casi, al fine di prevenire situazioni lesive, è opportuno versare il liquido repellente su una spugna e poi con questa, lisciare dolcemente il pelo del cavallo.
Quando ci si  uove all'interno della scuderia con il cavallo a mano, già sellato, le staffe devono essere sollevate, vale a dire aderenti alla parte alta della sella; le stffe pendule possono facilmente impigliarsi nelle strettoie e provocare pericolese reazioni di panico nel cavallo.
Le redini devono essere fatte passare sopr la testa del cavallo; ciò consente di controllare il cavallo con due mani, pressappoco come avviene con capezza e lunghina.
Quando accompagnate un cavallo nle box è possibile che egli affretti l'ingresso, magari perchè non veded l'ora di raggiungere il cibo; più in generale il cavallo affretta perchè, in quanto animale preda, preferisce non indugiare nelle strettoie.
Cos' facendo il cavallo  può travolgervi involontariamente, pestandovi i piedi o schiacciandovi contro gli stipiti della porta; considerate poi che, se il cavallo entrrà nel box prima di voi, maggiori  saranno le probabilità di ricevere un calcio.
Ciò posto impedite al cavallo di affrettare l'ingresso nel box, entrate voi stessi per primi e conducetelo in circolo lungo la parete; allontanatevi in modo tale che il cavallo non possa mostrarvi il posteriore.
In conclusione mi preme evidenziare l'opportunità di conoscere bene il comportamento del cavallo. (continua)

Avv. Giovanni Attinà
da: L'Equitazione in sicurezza- Accorgimenti e consigli - Norme e sentenze
Caesar Editore
foto di Autore Sconosciuto concessa in licenza da CC BY-SA

facebook

Centri Ippici

facebook