Capannelle: quel Derby "scippato"

85° Derbytrotto.jpg

"Una domenica così non la potrò dimenticar". Canta così Morandi e noi la prendiamo in prestito per sintetizzare il successo di pubblico registrato  ieri pomeriggio all'ippodromo romano per assistere alla giornata di trotto imperniata sui Gran Premi Triossi e Carena. Un pubblico che ancora una volta, se ce ne fosse bisogno, ha mostrato il suo amore all'ippica e il suo attaccamento a Capannelle. Proprio quel tributo di affetto ci ha spinti a riflettere su quanto ascoltato e discusso in tribuna sullo "scippo" del Derby Italiano di Trotto tolto al pubblico romano. La corsa, ricordiamo, riservata ai 3 anni nati in Italia alla quale è possibile partecipare una sola volta e il cui vincitore può fregiarsi del titolo di Derbywinner vanta una storia che inizia nel 1926 con la prima edizione disputata a Villa Glori. Dopo varie vicissitudini, legate anche al periodo bellico, la corsa che porta alla conquista dell'ambito Nastro Azzurro trova collocazione nel 1960 nel nuovo impianto di Tor di Valle posto sulla Via del Mare. Fino al 2012 la data del 26 dicembre per tutti gli amici del trotto aveva un solo nome "Derby Italiano". Un preciso appuntamento da non mancare come del resto lo è da sempre  il Gran Premio Lotteria a Napoli o il Costa Azzurra a Torino o l'Europeo a Cesena. Però chiuso l'impianto di Tor di Valle il Derby ha perso la sua identità romana e nemmeno oggi che Capannelle si è dotata di specifica pista sembra sufficiente per far tornare a casa questa specialissima corsa. Le ragioni appaiono un tantino forzate in quanto si fa riferimento all'impianto d'illuminazione che per la data prevista di settembre non avrebbe però necessità di rendersi indispensabile. Non sappiamo quali veri ostacoli impediscono di far rivivere ai romani le emozioni del Derby. Possiamo solo sperare che non siano ragioni politiche che con lo sport non dovrebbero mai esistere. Tifiamo ovviamente per Capannelle sperando che quanto tolto a Roma alla Città Eterna ed agli amici del trotto venga restituito. (Bruno Delgado)

facebook

Centri Ippici

facebook