Il Mipaaft sanziona la Hippogroup Roma Capannelle Una maxi multa che "aiuta" la crisi dell'ippica.

MIPAAFT.jpg

Un detto napoletano recita; "ncopp 'o cuotto acqua vulluta" cioè "sopra un alimento già cotto si butta acqua bollente. Così potremmo sintetizzare la maxi multa che il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo tramite il suo Direttore Generale Francesco Saverio Abate ha inflitto alla Società di corse Hippogroup Roma Capannelle. Una sanzione pari a €10.400,00 per ognuna delle 18 corse non effettuate che portano il totale alla cifra di € 187.200,00. Una "mazzata" difficile da digerire se si considera che la rinuncia alla disputa dei convegni trovò la sua origine nella difficile situazione vissuta con il Comune di Roma. Lex dura Lex sed Lex dichiarava il filosofo Fabio Germanà e siamo pienamente d'accordo ma in questo caso crediamo che diverse valutazioni oltre il fatto giuridico sarebbe stato opportuno prendere in esame ed avrebbe evitato un salasso molto difficile da sopportare. Questo poi a pochi giorni del Derby day evento clou della stagione di galoppo sul quale è impegnato tutto lo staff della Società romana per rialzare la testa e riprendere il seppur faticoso cammino.  Bruno Delgado

facebook

Centri Ippici

facebook