AGNANO: ADELANTE CON JUICIO

Così in estrema sintesi si potrebbe commentare la nota diffusa ieri dagli amministratori della Ippodromi Partenopei Srl Pier Luigi e Luca D'Angelo al termine dell'assemblea dei soci. Andare avanti ma con attenzione all'impegno preso dal Mipaaft a procedere in tempi brevi al contratto per la gestione corrente e le relative erogazioni per i servizi resi. Tutto previa accettazione proroga proposta dal Comune di Napoli sino al 31 dicembre 2019. Naturalmente occorrerà ricevere precisi segnali positivi e sopratutto tranquillizzanti per poter rianimare l'intero comparto ippico. L'ippodromo di Napoli non può "vivere" nell'attesa del solo G.P. Lotteria e chi si è assunto l'onore e l'onere di gestione dell'impianto deve necessariamente avere certezze per poter contare su possibili investimenti che rianimino l'intero movimento ippico. Occorre dunque  che di dovere si prodighi affinchè quell'entusiasmo con cui nel 2013 Pier Luigi D'Angelo si assunse l'impegno di riportare agli antichi splendori l'ippodromo napoletano non si smorzi del tutto ma trovi nuova linfa. Se realmente sta a cuore l'ippica e in particolare la sorte di tante famiglie che da quel settore traggono sostentamento, a fronte di enormi sacrifici, ci si dia una bella mossa e non si lasci solo chi in questi quasi 6 anni di gestione ha profuso energie e passione. (Brudel)  

 

facebook

Centri Ippici

facebook