Capannelle: Il 134° Derby Italiano al "Generale" Mac Mahon

mac_mahon_demuro_derby_dsc_5120.jpg

Splendida coclusione del 134° Derby Italiano vinto dal cavallo Mac Mahon con un superbo Cristian "diavoletto" Demuro in sella. Corsa accorta di questo figlio di Ramonti che dopo il Filiberto ottiene il suo quarto consecutivo successo in carriera permettendo al suo recente proprietario giapponese Takaia Shimakawa di alzare in premiazione la coppa riservata al vincitore. Partito senza forzare l'andatura mantenendosi nelle retrovie era in dirittura d'arrivo che Demuro chiedeva lo sforzo finale a Mac Mahon che come l'omonimo "Generale" non si lasciava pregare lanciandosi all'attacco.. L'allievo di Alduino Botti con un crescendo staccava ai 200 metri finali gli avversari chiudendo con cinque lunghezze di vantaggio che permettevano a Demuro di alzare il braccio in segno di vittoria e lanciare un bacio verso la terrazza Derby. Piazze d'onore conquistate rispettivamente da Back on Board e Anda Muchacho. Grande soddisfazione in premiazione espressa da Alduino Botti: "cavallo freddo che ha ancora margini di miglioramento" e dal fantino Demuro: " ho avvertito che ne aveva ancora e non era al limite". Un tantino spaesato ci è apparso in premiazione il neo proprietario giapponese di Mac Mahon, cavallo che però va aggiunto continuerà a restare in Italia. In archivio dunque anche l'edizione 2017 del Nastro Azzurro che ancora una volta ha visto l'ippodromo romano riempirsi di tanti appassionati della corsa, del galoppo ma in particolare dell'ippica. (Bruno Delgado)

(foto HippoGroup/D.Savi) 

facebook

Centri Ippici

facebook