News

Cervia Spring Tour 2008, vittoria di Paolo Adorno nella gara più importante

Si è aperto oggi, 8 marzo 2008, a Cervia l'importante circuito Spring Tour che ha visto quest'oggi la vittoria del siracusano Paolo Adorno su Classic Boy (0/0; 25,22) Primo posto significativo in quanto il cavaliere azzurro ha preceduto il fuoriclasse britannico Michael Whitaker in sella a Up To Date (0/0-25,38). Terzo posto per il tedesco Klaus Otte su La Costa Rica (0/0–26,13). Al quarto e per Arnaldo Bologni in sella a Avanna (0/0–26,39) e Jerry Smit su Poiana di San Patrignano (0/0–26,48).

facebook

Che fortuna!

Si chiama Fred Craggs il fortunatissimo signore inglese, che con una puntata di soli 50 pence si è aggiudicato un milione di sterline, cioè oltre un milione e mezzo di euro. Mai nelle corse ippiche era stata registrata una vincita tale tra i sudditi della regina. L’uomo ha fatto la sua giocata in una ricevitoria dello Yorkshire riuscendo ad indovinare il giusto ordine di arrivo dei primi otto cavalli; la clamorosa vittoria sembrava già preannunciata dal fatto che il cavallo vincitore della corsa si chiamasse “Isn’t that lucky”, ovvero “Che fortuna”.

facebook

Cavalli nel cielo

Si chiama Horsehead Nebula e come si capisce dal nome è una nebulosa a forma di testa di cavallo, situata in un complesso di nubi molecolari in Orione. Il suo nome ufficiale è Barnard 33 ed è una prominenza di polveri nella regione meridionale della nebulosa Lynds 1630. La distanza della nebulosa dal pianeta Terra è stimata in circa 1400 anni luce.

facebook

Al Vestfold Horse Show 2008, vola la svedese Heed sul metro e 55 cm.

Gli Artic Equestrian Games 2008 in Scandinavia culminano col ricchissimo Ocean Trawlers Gran Prix World Ranking 2008.
Thunderbirds, montato dalla svedese Linda Heed, vola sul metro e 55 cm. e fa incassare alla brava amazzone 52.500 € di montepremi.
Si accontenta, si fa per dire, di 42.000 € il tedesco Felix Hassmann su Horse Gym's Lianos.
Terza piazza e 31.000 € il bottimo per Peder Fredicson su H&M Wungaro.

facebook

CSI*** di Hasselt Belgio

Dal 20 al 24 febbraio scorso si è svolto il CSI3* di Hasselt in Belgio, dove erano presenti anche atleti azzurri, Rolli, Varagnolo, che non hanno riportato piazzamenti di rilievo.
Al Gran Premio di 1,50 cm vittoria per Dirk Demeersmann su Tymon con un netto finale in barrage in 34,77 secondi.
Alle sue spalle un altro fuoriclasse belga, Ludo Philippaerts su Cavalor's Winningmood, tempo barrage 35,80 secondi.

facebook

Il ritorno di Hickstead

Il cavallo che il canadese Eric Lamaze montò lo scorso anno in occasione dei Pan American Games, guadagnandosi il bronzo, è ritornato alle competizioni di salto ostacoli. Hickstead, questo il nome del cavallo, dopo un lungo periodo di riabilitazione a seguito di un intervento chirurgico all’addome, lo scorso ottobre, segue ora un adeguato allenamento a Wellington, in Florida, presso il Palm Beach International Equestrian Center.

facebook

Vittoria di Beerbaum a NEUMÜNSTER

E' tutto tedesco il CSI a tre stelle di Neumünster, in Germania, dove trionfa Markus Beerbaum, fratello minore di Ludger, in sella a Leena, cavalla di 16 anni. Dopo un’impeccabile performance, il cavaliere sale sul podio più alto, soffiando il primo posto all'amazzone olandese Angelique Hoorn, che, in sella al KPWN O'Brien, ferma il cronometro 14 millesimi dopo. Terzo posto per il cavaliere Christian Ahlmann e quarto lo svizzero Pius Schwizer.

facebook

2008 FEI World Reining Championship Selezioni per la squadra U.S.A

Dall'11 al 14 settembre p.v., squadre e cavalieri a livello individuale si batteranno per le medaglie Fei del primo campionato del mondo di reining. Il prestigioso campionato si disputerà presso gli impianti del Palasturla, a Manerbio, ed ancora una volta sarà l'Italia a scrivere un capitolo importante nella storia del reining internazionale. Ad oggi infatti, il World Reining Championship si è disputato solamente nell'ambito dei mondiali i World Equestrian Games.

facebook

Trovati resti di un cavallo preistorico

E' il quotidiano argentino Clarin che da notizia di un importante ritrovamento, nei pressi di Buenos Aires da parte di alcuni studiosi: essi hanno trovato i resti di quello che potrebbe essere il più antico equino del sud America risalente ad un epoca di circa 500 mila anni fa.

facebook

Il più famoso cavallo... virtuale

Epona è il nome del cavallo vincitore di una singolare classifica stilata dal famoso blog “MTV Multiplayer”; non si tratta di un equino in carne ed ossa ma di un cavallo realizzato a computer, uno dei protagonisti del famoso videogioco “The Legend of Zelda”. All'interno di un concorso dedicato ai più celebri animali presenti nei videogiochi, la giuria ha infatti votato quale fosse il cavallo più famoso nel mondo videoludico, proclamando vincitore Epona, il cavallo dell'eroe Link, che impegnato, nella storia, a salvare la principessa Zelda.

facebook

Ippovie Britanniche On Line

La British Horse Society ha lanciato un nuovo sistema di mappatura che ha lo scopo di collegare tutte le strade equestri esistenti in Inghilterra, Scozia e Galles. Tutte le informazioni saranno archiviate digitalmente nell' EMAGIN. acronimo che indica il database delle informazioni geografiche e delle mappe equestri. Questo sistema sarà un modo per difendere, ampliare e promuovere l'uso di queste ippovie, ed un prezioso aiuto per i cavalieri che a partire da quest'anno potranno servirsene per trovare i percorsi e conoscere i punti di ristoro nelle vicinanze.

facebook

Il triste destino di un campione

juan carlos

Scompare un grande stallone: il compagno di tante battaglie del fuoriclasse azzurro Juan Carlos Garcia, il dodicenne belga Toronto van de Padenborre, muore dopo una colica rivelatasi purtroppo fatale.
Inutile l'intervento chirurgico e le cure prestategli immediatamente. Non ce l'ha fatta il cavallo che doveva essere il cavallo di punta del campione azzurro e degno successore di Albin III.

facebook

Baloubet Du Rouet: un altro ritiro d’eccezione

baloubet_du_rouet

Anche i cavalli invecchiano e come tutti i campioni consumati, vanno a riposo, alla meritata pensione.
Questa volta trattasi del leggendario campione sella francese Baloubet Du Rouet, ritirato dal suo proprietario Diego Pereira Coutinho e dal cavaliere brasiliano Rodrigo Pessoa.

Il diciannovenne campione francese, descritto dai sui fans “colui che ha l’agilità di un gatto e la forza di un leone” ha saputo conquistare il cuore di molti appassionati per la sua grinta e il suo forte temperamento una volta entrato nel “ring”.
Un grazie dai suoi ammiratori al fiero stallone.

facebook

Salto Ostacoli in USA: novità in vista

USEF

A Lexington in Kentuky, la United States Equestrian Federation ha approvato delle importanti modifiche per quanto riguarda le procedure di selezione per i concorsi CSIO/CSI.
Queste necessarie modifiche sono effettive dallo scorso 15 gennaio e possono essere approfondite su www.equestriantimes.com il portale sul salto ostacoli più visitato d’America.

facebook

Centri Ippici

facebook